Architettura

La parte più antica della Villa, come oggi ancora è conservata, fu costruita a cavallo tra il ‘700 e l’800 dal Conte Giuseppe Fantone; la parte principale fu fatta costruire a partire dall’anno 1890 da Giovanni Battista Biglia di Quittengo, su progetto del torinese Camillo Riccio, con il concorso di Giuseppe Vellati, sempre di Torino.

I Biglia erano una famiglia di impresari edili biellesi lanciata sulla via del successo dal grande sviluppo delle infrastrutture coincidente con la nascita del Regno d’Italia. Fu una scelta naturale quella di avvalersi dei migliori architetti e dei più validi artigiani dell’epoca. Possente nella sua concezione architettonica baroccheggiante, fortemente improntata al genio dell’Ingegner Riccio, direttore generale dei lavori per l’Esposizione Nazionale del Valentino del 1884, la Villa lascia nel visitatore un’impressione di grandezza vissuta davvero emozionante.

A Vigliano Biellese la villa La Malpenga affascina per i magnifici apparati d’arredo e strega raccontando storie di uomini e donne biellesi che con abnegazione e fatica seppero conquistarsi notorietà e fortuna.